29 July 2013

Photo: scot-rail.co.uk


Secondo i dati pubblicati dall’UIC (International Union of Railways), nella sola Europa esistono ben 6.637 Km di strade ferrate super-rapide, utilizzabili da treni in grado di raggiungere una velocita’ superiore ai 250 Km/h.

La maggior parte di essi sono in Spagna (2.056 Km), Francia (1.896 Km), Germania (1.285 Km) e Italia (923 Km). Nel Regno Unito, solamente 113 Km (linea Londra – Tunnel della Manica).

La rete ferroviaria della Gran Bretagna, che risulta essere la piu’ antica del mondo, ha un’estensione di circa 15.500 Km, utilizzabili quasi esclusivamente da treni che non superano i 200 Km/h. Buona parte della rete (oltre 10.000 Km) non risulta nemmeno essere elettrificata. Che significa che e’ tuttora percorsa da treni alimentati da motori diesel, con un conseguente impatto negativo sull’ambiente ed una evidente ripercussione sui tempi di percorrenza.

Il treno che collega Glasgow a Londra (650 Km) impiega tuttora circa 4 ore e mezza. Quello che collega le due principali citta’ della Scozia circa un’ora per percorrere i 70 Km che dividono Glasgow da Edimburgo.

Prezzo del biglietto di sola andata? £ 12.50 (€ 15).


Abbonamento annuale per coloro i quali decidono di vivere in una citta’ e lavorare nell’altra? 

£ 3.500 (€ 4.500)….

12 comments:

  1. 4500 Euro per 70 km????? Costa meno la macchina.

    ReplyDelete
  2. Secondo me dipende dal servizio. Se e' puntuale e affidabile, i treni sono puliti etc sono anche disposto a pagare.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Beh ma 4500 euro per quella tratta mi sembrano una follia. Costa meno il frecciarossa in prima classe/business per i 50 min (140 km) tra Torino Porta Nuova e Milano Porta Garibaldi. E non si può certo dire che il frecciarossa non sia pulito. I costi dei trasporti in the UK sono astronomici, a partire dalla Metro di Londra.
      Alberto

      Delete
  3. Interessante questo post... come mai secondo te non hanno sviluppato la rete ferroviaria? Come dici tu, avrebbe un impatto ambientale positivo.
    E' un vero peccato!
    In UK ho trovato un sistema di autobus eccellente, ma pochi treni (oltretutto molto cari), di cui non conosco la qualità perchè non ho avuto modo di provarli (immagino ottima cmq!), in effetti ho sempre viaggiato in bus perchè più conveniente e veloce!

    ReplyDelete
    Replies
    1. I bus sono in genere puntuali ed economici. I treni solo puntuali.

      Delete
  4. mai viaggiato in treno in UK ma in italia sono esperto di treni xD comunque i tempi di percorrenza sono lunghi ma i prezzi direi più economici di quelli italiani e poi di sicuro sono più puliti...

    - Michele

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Michele,

      Economici? Insomma...

      Delete
    2. I treni UK sarebbero più economici di quelli italiani???? si vede che non li hai mai presi....
      Sulla pulizia, in effetti, ci vuol poco.
      Alberto

      Delete
  5. Una rete antiquata e poco elettrificata mi fa pensare che ci siano pochi investimenti in quresto settore e se ci sono pochi investimenti significa che il trasporto su rotaia non è ritenuto una priorità.Sarebbe interessante avere dei dati per comparare trasporto su gomma/trasporto su rotaia nel Regno Unito.
    Bel post Italo.
    un lombardo di pianura

    ReplyDelete
  6. Sempre dalla Glasgow degli anni '90, con conferme dai libri di Irvine Welsh, ricordo che la prima scelta per qualsiasi viaggio era l'autobus. Il treno non si prendeva nemmeno in considerazione
    Da una vacanza in Inghilterra questa estate invece ho visto treni efficienti, puliti e veloci con prezzi alti, ma anche molte offerte speciali o sconti per "last-minute".

    ReplyDelete
  7. Abito a Fife e lavoro ad Edimburgo, e perciò mi tocca prendere il treno tutti i giorni feriali. Mi sarei aspettato qualcosa di più e di meglio dalla nazione che ha inventato il treno, e invece non riesco ancora a capacitarmi del fatto che i treni scozzesi sono più o meno allo stesso livello di quelli italiani come confort e tempi di percorrenza. Sono senz'altro più puliti e più puntuali, ma anche più cari e con una tariffazione differenziata per fasce orarie che rende più costose le corse mattutine e pomeridiane, e di conseguenza meno conveniente prendere il treno piuttosto che il bus o la macchina...

    ReplyDelete
  8. This comment has been removed by the author.

    ReplyDelete

Powered by Blogger.