24 February 2013

La citta' e' un pochetto sciatta. In tutto. Si tratta di una caratteristica presente ovunque; qualcosa che accomuna sia le zone piu' povere sia quelle piu' abbienti. Forse cio' che rende Glasgow cosi' riconoscibile, quasi seducente. Porte e portoni non sono da meno, senza per forza anticipare in maniera cosi' evidente cio' che si trova dietro. Quasi come se il loro obiettivo fosse quello di soprendere chi si appresta a varcarli.








9 comments:

  1. L'ultima e' la piu' bella. Mia nonna ci tiene le galline dietro una molto simile a quella.

    ReplyDelete
  2. Belle foto! Ma anche porte e portoni italiani non sono affatto male...:)

    ReplyDelete
  3. Bellino! Senza inferiate e cancelli davanti.

    ReplyDelete
  4. Ho provato a fare il gioco di indovinarli ma sono tutti cosi' qui. e' proprio vero che Glasgow e' sciatta. mia nonna lo diceva sempre a me che ero sciatta, vedi che tutto torna. l'altro giorno ho scoperto una via bellissima a proposito di porte e portoni, millbrae crescent, hai presente? Sono rimasta molto impressed. cara sciattona glasgow che mette cose belle sulla via.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Urban decadence glaswegian, io la amo ... Ora che stanno tirando a lucido la città, mica sono così contenta!

      Delete
    2. Oddio. Non vedo tutta questa fretta nel tirarla a lucido....

      Delete
    3. Millbrae Crescent? Perbacco! Io vivo li'.
      E se ti piace Greek Thomson (o almeno quello stile), visita Holmwood House.

      Delete
  5. Ciao! Leggo da poco il tuo sito visto che a breve parto per Edimburgo. Ti ho scritto una email in privato. Grazie in anticipo per la risposta.

    ReplyDelete

Powered by Blogger.